Rastro de Guargacho

by adminfc, December 1, 2014

Siamo stati ad un Rastro. Quello di Guargacho.

Ma iniziamo con una premessa: siamo appassionati di mercatini dell’usato (è la prima e migliore fonte di approvvigionamento per materiale insolito e scenografico utile alle fotograafie di Simona)., ne abbiamo visti moltissimi e non perdiamo occasione per vederne di nuovi.
Siamo a Tenerife da un tre settimane circa e sapevamo già (San Google) che anche qui ne esistevano. Ed allora via, a vederli.
Guargacho è un paesino che si trova tra Guaza e Las Galletas, leggermente interno rispetto alla costa. Molto carino, molto “vero” (inteso come “non turistico”). Bar, market, negozietti per la vita quotidiana, meccanici e, da citare, una macelleria spettacolare.
Il suo mercatino ne rispecchia la sensazione: vero, palpabilmente vivo e locale,
Conta un gran numero di espositori (direi un 3-400 circa). Molto organizzato (occorre però aver visto e vissuto un certo numero di mercatini per poterne vedere e comprendere l’organizzazione 🙂 a prima vista possono spesso apparire come il mondo dopo la quarta grande guerra. Ma così non è 🙂 ).
Classica pianta rettangolare divisa in righe e colonne. Ognuno ha il proprio spazio delimitato (quasi sempre e come sempre sfruttato in ogni centimetro sino a congiungersi in continuità con quello del vicino,e così via). Molto ordinato nella sua logistica, semplice da vedere senza perdere nessun espositore,
I posti sono assegnati e sempre uguali (ci siamo stati tre volte 😉 ) quindi se ti affezioni ad un espositore o se ti trovi a dover fare un cambio non hai problemi: è sempre tutto allo stesso posto.
Due cose che per prime ci colpiscono essendo abituati ai mercatini della nostra nazione : è chiuso e sorvegliato (nella notte tra il sabato e la domenica, giorni di apertura, quasi tutti gli espositori lasciano tutta la loro merce li, solo coperta da un telo per l’umidità). Tutti gli espositori sorridono, sono sereni, c’è musica rock sparata ogni tanto da qualche banchetto, ci sono chiacchere e risate in svariate lingue
Gli espositori provengono da diverse nazioni. Ovviamente prevalenza Canaria ma spesso senti italiani, francesi,inglesi ed africani. Tutti serenamente, normalmente, insieme ed uguale è per i visitatori.
I turisti non sono molti (già, siamo a Guargacho, ben una decina di km dal recinto di Los e Las),. È un mercatino di vita e per la vita,
Ci trovate di tutto ma davvero di tutto. Usato, ricostruito, inventato ed a volte pure nuovo.
Abbigliamento (“Ropa cinquenta centimoooo”), accessori per la casa e l’auto, souvenir, attrezzi da lavoro, scarpe e cholas, borse e bigiotteria, biciclette, elettrodomestici, mobili, videogiochi, giocattoli, materiale per hobbistica, copertoni.. Davvero di tutto.
La merce è sempre esposta con grande cura e soprattutto dignità: non è “roba che altrimenti si doveva buttare”: è “roba che ha avuto una storia ed è pronta ad averne una nuova”. Per chi frequenta mercatini questa è una differenza sottile ma importante, molto importante. Mi ripeto, c’è una totale e normale dignità. Nessuno è (o pare) il disperato in cerca della pagnotta, la riprova la si ha nel fatto che i prezzi non sono trattabili. Ah quasi dimenticavo: i prezzi sono, rispetto all’Italia, ovviamente inferiori. Tanto per.
Trovate chi vende di tutto nei suoi 4 metri di esposizione e trovate invece chi si è specializzato ed ha, ad esempio, solo copertoni, o biciclette da bambino, o monete antiche, elettrodomestici, etc
Insomma: volete vivere e conoscere qualcosa di più reale di questa meravigliosa isola rispetto al (favoloso) Siam Park ? Fatevi un giro.
Ce ne sono molti, ogni giorno, sparsi dal nord al sud, quello di Guargacho lo trovate il sabato sino alle 14.00 e la domenica sino alle 17.00.
E se poi proprio non vi è piaciuto…. Beh in 10 minuti siete a Los Cristianos dai 😉

Fabio Camandona, fotografo.

[rev_slider Guargacho1]

Fb comments

No Comments


Leave a Reply

Your email address will not be published Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

*
To prove you're a person (not a spam script), type the security word shown in the picture. Click on the picture to hear an audio file of the word.
Anti-spam image

like box

Slideshow